Salta al contenuto principale
x
 
Stazione Sciistica:

Passo Godi

La stazione sciistica di Passo Godi  (m. 1.630 - 1.780) è sulla linea di confine tra le due grandi aree protette dell'alta Valle del Sagittario e l'Alto Sangro. Facilmente raggiungibile, quindi, dai due versanti è equidistante (circa 13 Km)  dai centri abitati di Scanno e Villetta Barrea.  In pieno territorio  del Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise,  Passo Godi era - un tempo - via naturale di transito dei pastori transumanti.  Oggi è una meta per gli appassionati dello sci e della neve e per gli amanti della natura. Un ambiente montano di grande valenza, protetto da alte montagne, che per posizione geografica e clima favorevole è un mix salutare: natura e neve, sport e vacanze di sole. Una stazione sciistica alternativa alle grandi mete del turismo invernale, ideale per un relax di alta quota che rappresenta senz'altro un riferimento specifico soprattutto per nuclei familiari e gruppi organizzati che possono usufruire di uno 1 skilift e 4 tapis roulant,  di un parco per gommoni da neve, campi per lo slittino e il bob. Per chi pratica lo sci nordico sono predisposti tre splendidi anelli per il fondo di complessivi 15 chilometri: lo Scoiattolo di 5 km, pista omologata nazionale, la Variante dell'Orso di 2,5 km e l'escursionistico per "Ziomas Ferroio". La stazione costituisce inoltre una importante base di partenza per ciaspolate ed escursioni in motoslitta all'interno del Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise.
Per informazioni sugli impianti: Monte Godi srl tel. 0864578335 - 0864747730 - 0864578300

Area Stazione Sciistica:
Valle del Sagittario
Altitudine:
1.630
Provincia:
L'Aquila

All'interno del Santuario di Manoppello è racchiuso, in una teca, quello che è riconosciuto come il vero Volto di Gesù Cristo. Una leggenda narra infatti che nel 1506 un pellegrino si presentò al fisico Giacomo Antonio Leonelli e gli consegnò il prezioso dono.

Il massiccio della Majella è il più imponente e più immanente di tutto l'Appennino, con oltre 60 cime che superano i 2000 metri di altezza. Il Monte Amaro (q. 2.793 m) è la sua vetta più alta, la seconda montagna d´Abruzzo e di tutto l'Appennino, dopo il massiccio del Gran Sasso.

CATEGORIE DI APPARTENENZA

42.1786433, 14.1141959