Salta al contenuto principale
x

Pineto

Bellissima cittadina della riviera abruzzese, Pineto deve il suo nome alle rigogliose e lussureggianti pinete che costeggiano il mare per più di quattro chilometri e impreziosiscono il suggestivo paesaggio delle colline teramane. La pineta storica fu impiantata nel 1926 dal Commendator Luigi Corrado Filiani su terreni demaniali avuti in concessione nel territorio di “Villa Filiani”, frazione del comune di Mutignano. Villa Filiani cambiò il suo nome in Pineto, in onore alla celebre poesia di Gabriele D’Annunzio: “La pioggia nel Pineto”. Nel tratto di costa tra Pineto e Silvi, svetta sulle dune la possente Torre del Cerrano, simbolo dell’omonima Area Marina Protetta. Imponente struttura fortificata, fu edificata nel Cinquecento, per difendere la costa dalle incursioni di Slavi e Saraceni. Attualmente è adibita a Centro Ricerche di Biologia marina. I fondali dello specchio di mare antistante ospitano un sito archeologico subacqueo di notevole valore storico, formato dai ruderi dell’antico porto di Atri. Nella caratteristica frazione di Mutignano, la parrocchiale di San Silvestro custodisce un prezioso crocifisso in marmo di G.L. Bernini e un interessante dipinto quattrocentesco di Andrea De Litio.

Info : Ufficio I.A.T.  Tel.  085.9491745 

Per saperne di più: www.comune.pineto.te.it

 

Provincia: Teramo

CAP: 64025

Prefisso: 085

Altitudine: 4

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.6076493, 14.0676742

Prossimi Eventi

La Biblioteca è dotata di servizio internet disponibile per i visitatori

La torre di Cerrano è situata a pochi chilometri a sud dell'abitato di Pineto e, immersa nel verde di una pineta, guarda direttamente sul mare. Dalla documentazione esistente possiamo dedurre che l'area su cui la torre venne eretta era quella di un porto attivo sin dall'età dell'antica Roma.